L’agenda “segreta” del lobbista (49)

On 9 giugno 2015, in Lobbying, public affairs, by Francesca Pucci

Quello che succede nelle Istituzioni e non avete il coraggio di chiedere…

Tagged with:  

Comunicazione, lobby, politica. In uno scenario nazionale ed europeo che ha registrato negli ultimi anni importanti cambiamenti, Running inaugura con il patrocinio di Ferpi un corso destinato a formare due figure sempre più richieste e complesse: il lobbista e l’assistente parlamentare. Il corso, giunto alla sua ventiduesima edizione, è la sintesi di due distinti percorsi di studio, uno per lobbisti e l’altro per assistenti parlamentari,  che hanno segnato il successo di Running, formando oltre 600 professionisti. Per l’edizione del 2011 Running, società del gruppo Reti di Claudio Velardi, Massimo Micucci e Antonio Napoli, leader nella formazione politica, si avvale del prestigioso patrocinio di Ferpi, che metterà a disposizione dei suoi iscritti più meritevoli borse di studio a copertura del 50% della quota di partecipazione.

Il corso si terrà presso la prestigiosa sede di Palazzo Grazioli: novanta ore in turni infrasettimanali dal  26 aprile fino al 5 luglio.  Al termine delle lezioni gli studenti più promettenti saranno selezionati per uno stage presso gli uffici di Reti. Il programma è articolato per una formazione a 360 gradi: introduzione sullo scenario politico ed economico italiano, approfondimento sull’assetto istituzionale per poi toccare le tematiche dell’attività di lobby e quella parlamentare, con approfondimenti sui new media e social network quali utili strumenti per creare consenso. Quindi no si parlerà solamente di lobby diretta e quindi di come si fa monitoraggio istituzionale o la mappatura dei decisori politici ma si cercherà anche di trasmettere ai discenti utili informazioni su come strutturare un’ attività di lobbying indiretta con l’utilizzo del web e dei media.

Al termine del corso lo studente avrà una conoscenza dettagliata dell’assetto istituzionale italiano ed europeo, dell’attività del Parlamento e del processo di legiferazione, dei rapporti con le Regioni e le autonomie locali. Saprà utilizzare gli strumenti a disposizione del lobbista e le metodologie per la rappresentanza di interessi, dalla lobbying diretta alle media relations. Conoscerà l’attività e il ruolo del parlamentare, e saprà curarne i rapporti con il territorio. Insegnamenti indispensabili per chi voglia intraprendere queste professioni, arricchiti da case study, simulazioni, esercitazioni e testimonianze eccellenti, anche del mondo dei professionisti iscritti a Ferpi.

“Il lobbista e l’assistente parlamentare sono le professioni del futuro, per effetto dello spappolamento di vecchie figure politiche, come i partiti”, spiega Claudio Velardi, fondatore di Reti e docente del corso. “Non essendoci più i tradizionali luoghi della rappresentanza la lobby professionale diventa indispensabile e fisiologica per la rappresentanza di interessi che non trovano i vecchi spazi in cui esprimersi. Allo stesso modo, l’assistente parlamentare è una figura che oggi deve avere una grande professionalità, perché spesso i politici, privi di quella formazione che davano i partiti, sono impreparati alla complessità degli iter legislativi e della vita parlamentare, e dunque hanno bisogno di qualcuno che sia in grado di supportare il loro lavoro”.

Il corso in “Comunicazione, lobby e politica” è a numero chiuso, destinato a massimo 18 laureati o neolaureati in discipline economico-politiche, giuridiche o comunicazione, collaboratori e funzionari politici, personale d’azienda che si occupa di relazioni esterne ed istituzionali; consulenti e liberi professionisti. Le selezioni sono già avviate, ma un’ulteriore sessione di candidatura è prevista per il prossimo 11 aprile alle ore 15:00 presso Palazzo Grazioli.

Per avere maggiori info potete visionare la brochure e consultare il sito di Running www.runningonline.it, scrivere a s.ragugini@runningonline.it o chiamare al numero 06-98232401